In caso di carie non perdere tempo! Un intervento immediato può salvare il tuo dente

http://wendykeithdesigns.co.uk/wp-json/oembed/1.0/embed?url=https://wendykeithdesigns.co.uk/shooting_stockings/chessboard/ I batteri presenti nella placca trasformano gli zuccheri in acidi che intaccano lo smalto dei denti: questi i fenomeni alla base della San Miguel Xico Viejo malattia cariosa. In una fase iniziale la malattia può essere fermata con una buona igiene dentale ma se non guarisce autonomamente può progredire, formando una cavità nello smalto che può raggiungere lo strato di dente più profondo (dentina).

I tubuli dentinali presenti nella dentina sono comunicanti con la polpa, dove si trovano i nervi dentali e se raggiunti dalla carie possono sensibilizzare il dente al caldo, al freddo e ai dolci. Proseguendo ulteriormente la carie può raggiungere la polpa dentale provocando un’infiammazione, spesso dolorosa e che nei casi più gravi può coinvolgere anche il tessuto osseo e la gengiva.

Per curare un dente cariato è necessario rimuovere la parte di dente danneggiata fino a trovare tessuto sano. La cavità così ottenuta viene poi disinfettata e il dente viene restaurato con materiale scelto in base alla posizione del dente, alla grandezza e alla posizione della cavità ottenuta, ad esigenze estetiche, masticatorie e di robustezza del restauro.

Otturazione

Quando la parte di dente da sostituire è piccola, dopo aver asportato dentina e smalto interessati dalla carie, si esegue una semplice otturazione direttamente in bocca al paziente ed in un’unica seduta.

Intarsio

Quando la parte di dente da sostituire è grande, il restauro, che si chiama State College intarsio, viene fabbricato in laboratorio da un odontotecnico e poi cementato in bocca. In questo caso le sedute per terminare l’operazione saranno due.

La http://fortemglobal.com/services/currency-exchange/ cura della carie mediante otturazione o intarsio è di fondamentale importanza (anche quando il dente non duole) per preservare la funzione masticatoria e prevenire l’estensione della lesione cariosa, alle strutture nervose interne al dente o alla radice, fattori che potrebbero compromettere la possibilità di mantenimento del dente.

Riscopri il piacere di sorridere

Contattaci