• Parodontite: il nemico silenzioso del cuore

    Parodontite: il nemico silenzioso del cuore

    Durante il Perio & Cardio Workshop 2019, ricercatori e medici della Federazione europea di parodontologia (EFP) e della World Heart Federation (WHF) si sono confrontati sulle correlazioni tra malattie cardiovascolari e malattie gengivali.

    Se la malattia cardiovascolare è la prima causa di morte nel mondo, la parodontite è la sesta condizione cronica più comune e, più spesso di quanto si creda, le due patologie sono correlate.

    Al fine di ridurre i fattori di rischio delle malattie cardiache è quindi fondamentale promuovere l’igiene dentale e la cura delle gengive; questo è quanto è emerso dall’ultimo Perio & Cardio Workshop 2019, tenutosi a Madrid alla fine di febbraio.

    I cardiologi dovrebbero essere consapevoli della connessione tra malattie gengivali e malattie cardiache e incoraggiare i loro pazienti a sottoporsi a screening per la parodontite e a perseguire una buona igiene orale.

    L’evidenza suggerisce infatti che i pazienti con gravi malattie gengivali sono a maggior rischio d’infarto e ictus, in particolare se hanno avuto un precedente evento cardiovascolare.

    Ciò è dovuto al fatto che i batteri presenti nella bocca possono spostarsi nel sistema circolatorio e promuovere l’infiammazione e l’indurimento delle arterie (aterosclerosi).

    Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sull’effetto del trattamento dentale nei pazienti con malattie cardiovascolari, le prove attuali suggeriscono che la progressione della malattia può essere influenzata da una buona igiene orale e da un trattamento parodontale di successo.

    Le indicazioni e raccomandazioni di EFP e WHF saranno pubblicate a breve sul Journal of Clinical Periodontology; nel frattempo prendiamoci cura delle gengive per il bene del nostro cuore.

    Leave a reply →