• Kiwi, un prezioso alleato della salute orale

    Kiwi, un prezioso alleato della salute orale

    Ricco di antiossidanti e vitamina C, il kiwi è noto per le sue proprietà benefiche per tutto l’organismo. Uno studio recente ha evidenziato che il consumo di due kiwi al giorno riduce anche l’infiammazione alle gengive.

    Il kiwi è un frutto dalla polpa tenera e succosa, di colore verde brillante o giallo dorato e dal gusto dolce-acidulo, ricchissimo di vitamina C e di molti altri nutrienti importanti per la nostra salute.

    Trattandosi di un frutto ricco di fibra solubile, il kiwi è spesso consigliato per aiutare la digestione degli alimenti, migliorare il transito intestinale e prevenire la stitichezza.

    La vitamina C in esso contenuta, inoltre, è un potente antiossidante, la cui capacità di neutralizzare i radicali liberi lo rende un’arma segreta contro l’invecchiamento; il kiwi, infatti, ne contiene quasi il doppio rispetto ad arance e limoni ed è secondo soltanto al ribes!

    Consumare regolarmente kiwi permette quindi di mantenere le cellule più giovani e di aumentare le difese immunitarie.

    Il kiwi contiene anche vitamina E ed acidi grassi omega 3 e 6, che fluidificando il sangue migliorano la condizione generale delle arterie.

    Uno studio clinico italiano, recentemente pubblicato sulla rivista dell’American Academy of Periodontology, il Journal of Periodontology, ha dimostrato che il consumo di due kiwi al giorno riduce significativamente anche l’infiammazione alle gengive nei soggetti affetti da disturbi gengivali e parodontali, nonostante l’assenza di trattamenti parodontali o di modifiche comportamentali del paziente.

    Lo studio ha preso in esame due gruppi di pazienti, prima e dopo il trattamento della parodontite. Al primo gruppo è stato chiesto di consumare due kiwi al giorno per 5 mesi, mentre al secondo gruppo, quello di controllo, nessun kiwi.

    Nei primi due mesi i pazienti non sono stati sottoposti ad alcun trattamento. Allo scadere del 2° mese è stato eseguito un trattamento parodontale di pulizia sotto e sopragengivale. I pazienti sono stati sottoposti a esami del sangue per valutare biomarker sistemici e parametri vitali sia al termine del 2° mese, sia al termine del 5° mese.

    Il confronto tra test e gruppo di controllo ha mostrato che 2 mesi di consumo di kiwi, in assenza di terapia, hanno prodotto valori significativamente più bassi di sanguinamento (diminuito del 6,67% ± 11,90%), placca e perdita di attacco.

    Dopo il trattamento entrambi i gruppi hanno mostrato significativi benefici clinici, tuttavia il gruppo di controllo ha mostrato un’importante riduzione del sanguinamento, della placca e della perdita di attacco rispetto al gruppo di test. Biomarker sistemici e segni vitali non hanno mostrato differenze clinicamente rilevanti tra test e gruppo di controllo.

    Un’ulteriore dimostrazione di quanto la dieta influisca sul benessere del nostro organismo in generale e di come sia possibile conservare più a lungo il sorriso a tavola!

    Fonte:
    The effect of twice daily kiwifruit consumption on periodontal and systemic conditions before and after treatment: A randomized clinical trial.
    Graziani F, Discepoli N, Gennai S, Karapetsa D, Nisi M, Bianchi L, Rosema NAM, Van der Velden U. J Periodontol. 2018 Mar; 89(3):285-293.

    Leave a reply →