• Igiene orale professionale: come, quando e perché

    Igiene orale professionale: come, quando e perché

    Come deve svolgersi una seduta d’igiene orale professionale? Quando è consigliabile sottoporsi a una seduta e perché è così importante non saltare l’appuntamento con il proprio igienista?

    Sebbene molti lo credano, la seduta d’igiene orale professionale non è una procedura cosmetica, bensì un vero e proprio atto terapeutico: grazie ad essa, infatti, è possibile tenere sotto controllo la formazione della placca e prevenire disturbi come la parodontite – l’infiammazione cronica dei tessuti intorno ai denti che, se trascurata, può portare alla perdita degli stessi e altre gravi patologie – e la carie.

    La frequenza e le modalità con cui vengono effettuate le sedute devono tenere conto del quadro clinico del paziente e in ogni caso non possono richiedere meno di 45-60 minuti. Questo è il tempo minimo necessario non soltanto per rimuovere in modo scrupoloso la placca ma per ottenere anche altri importanti risultati.

    Le sedute d’igiene dentale hanno, infatti, anche altre due finalità:

    1) L’intercettazione di patologie negli stadi più precoci: l’igienista professionale o il dentista che eseguono la seduta sono in grado di riconoscere i primi segni di carie, malattia parodontale ed altre patologie orali quando normalmente il paziente non sa ancora di avere un problema.
    2) Motivazione del paziente: igienista e dentista non solo spiegano come migliorare l’igiene domiciliare, ma danno anche consigli su prodotti specifici che possono essere utilizzati per migliorare i diversi quadri clinici (collutori, dentifrici, farmaci, ecc.) ma anche su come correggere abitudini e stili di vita nemici del sorriso.

    Gli strumenti utilizzati dall’igienista dentale devono essere monouso oppure sterilizzati in autoclave e sigillati in buste sterili.

    Generalmente sono consigliate un paio di sedute l’anno, ma possono essere necessarie anche più sedute, ad esempio nel caso di forti fumatori o di pazienti diabetici.

    Purtroppo, anche a causa della crisi economica, le persone tendono a rimandare la seduta con l’odontoiatra o l’igienista, oppure si fanno guidare dal prezzo più basso, nella convinzione che per l’igiene dentale siano sufficienti venti minuti di trattamento.

    Oltre ad essere inefficaci, le sedute d’igiene dentale eseguite in maniera frettolosa e superficiale possono causare danni a smalto e gengive e non consentono di riconoscere e diagnosticare precocemente eventuali patologie a carico del cavo orale.

    Al rientro dalle vacanze, non trascurare la salute della tua bocca e fissa al più presto la tua seduta d’igiene dentale professionale presso il nostro studio: il modo migliore per affrontare la prossima stagione autunnale con un sorriso smagliante!

    Leave a reply →